But what we know – what we have seen – is that America can change. You have shown what history teaches us – that in defining moments like this, the change we need is not from Washington. The relationship between Islam and the West includes centuries of coexistence and cooperation, but also conflicts and religious wars.

He’s still talking to our Catholic friends – who support a coherent life ethic that goes beyond abortion – one that includes respect for life and dignity in Iraq, in poor neighborhoods, in African villages or even in the arm of death. For over a thousand years, Al-Azhar has been a reference point for Islamic learning and, for over a century, the University of Cairo has been a source of advancement for Egypt.

He is a man who has served his country as an American marine; who has studied and lectured at some of the country’s best universities and seminars, and for over thirty years has led a church serving the community doing God’s work here on Earth – hosting the homeless, offering assistance to the needy, providing day care services, scholarships and penitentiary ministries, and reaching HIV / AIDS patients. I can assure you that it is not. It requires all Americans to realize that your dreams do not have to come at the expense of my dreams; that investment in the health, well-being and education of black, brown and white children will ultimately help the whole of America prosper. Much has been made of the fact that an African-American with the name of Barack Hussein Obama could be elected president. We do not look for military bases there. People in every country should be free to choose and live their faith based on the persuasion of the mind, heart and soul.

But they feel, deep in their bones, that with only a slight change in priorities, we can make every child in America have a good dose of life, and that the doors of opportunity remain open to all. This conflict is expensive and politically difficult. Threatening Israel with the destruction – or repeating vile stereotypes about Jews – is profoundly wrong, and only serves to evoke this painful memory in the minds of the Israelis, while preventing the peace that the people of this region deserve. Progress in the daily lives of the Palestinian people must be part of a road to peace, and Israel must take concrete steps to enable such progress. This is why we welcome efforts such as the interreligious dialogue of the king of the Saudi Arabia Abdullah and the leadership of Turkey in the Alliance of Civilizations. Americans are ready to unite with citizens and governments; community organizations, religious leaders and businesses in Muslim communities around the world to help our peoples pursue a better life.

The UCC is still listening. Much has been made of the fact that an African-American with the name of Barack Hussein Obama could be elected president. That’s why there’s a mosque in every state of our union and over 1,200 mosques within our borders.

Thank you. And may the peace of God be upon you.

Le questioni sociali

Siamo un popolo, tutti noi che promettiamo fedeltà a stelle e strisce, tutti noi che difendiamo gli Stati Uniti d’America. In tutte le nazioni, inclusa la mia, questo cambiamento può portare paura.

E non mi accontenterò di un’America in cui alcuni bambini non hanno questa possibilità. Quando una nuova influenza infetta un essere umano, tutti sono a rischio.

Ma rinnoverò anche la diplomazia dura e diretta che può impedire all’Iran di ottenere armi nucleari e frenare l’aggressione russa. Da giovane, ho lavorato nelle comunità di Chicago dove molti hanno trovato dignità e pace nella loro fede musulmana. Troppo sangue è stato versato.

E come molte generazioni sono arrivate a realizzare nel corso dei duecentoventi anni da quando una banda di patrioti ha firmato quel documento a Filadelfia, è qui che inizia la perfezione. Da ragazzo, ho trascorso diversi anni in Indonesia e ho sentito il richiamo dell’azan all’alba e al tramonto. Anzi, suggerisce il contrario: dobbiamo affrontare queste tensioni esattamente.

Hanno visto che conoscevo le Scritture e che molti dei valori che ho tenuto e che mi hanno spinto nel mio lavoro erano valori condivisi. Ma sono fiducioso perché penso che ci sia un risveglio in atto in America. Non concorderemo su tutto, ma non possiamo essere d’accordo senza essere sgradevoli. Questi non sono piagnoni. Domani visiterò Buchenwald, che faceva parte di una rete di campi in cui gli ebrei furono ridotti in schiavitù, torturati, fucilati e gassati a morte dal Terzo Reich.

Grazie, e Dio benedica l’America.

Ambiente

Ero troppo giovane per essere coinvolto in quel movimento, ma sentivo di poter svolgere un piccolo ruolo nella continua battaglia per la giustizia, contribuendo a ricostruire alcuni dei quartieri più poveri di Chicago. Hanno applaudito sui gradini del Lincoln Memorial quando il Dr. We può affermare la nostra fede senza mettere in pericolo la separazione tra chiesa e stato, purché capiamo che quando siamo nella pubblica piazza, dobbiamo parlare in termini universali che tutti posso capire. Ma quello che il mio ex pastore ha troppo spesso mancato di capire è che intraprendere un programma di auto-aiuto richiede anche la convinzione che la società possa cambiare. Molti altri sono semplicemente scettici sul fatto che possa verificarsi un vero cambiamento.

Pensavo alle famiglie che ho incontrato e che faticavano a cavarsela senza il pieno reddito di una persona amata, oi cui cari erano tornati con un arto mancante o i nervi a pezzi, ma che ancora non avevano benefici a lungo termine per la salute perché erano riservisti. Non possiamo ignorare che abbiamo il diritto e il dovere di proteggere i nostri confini. E l’ho visto in questa campagna. La resistenza attraverso la violenza e l’uccisione è sbagliata e non ha successo. Nessuna nazione dovrebbe scegliere e scegliere quali nazioni detengono armi nucleari.

Non sono caduto in chiesa, come a volte succede alla gente. Leader religiosi come i miei amici, il reverendo Jim Wallis e il rabbino David Saperstein e Nathan Diament, lavorano per la giustizia e lottano per il cambiamento. Non solo con le parole, ma con i fatti – investendo nelle nostre scuole e nelle nostre comunità; rafforzando le nostre leggi sui diritti civili e assicurando l’equità nel nostro sistema di giustizia criminale; fornendo a questa generazione una serie di opportunità che non erano disponibili per le generazioni precedenti. Ciò non significa che dovremmo ignorare le fonti di tensione.

Il nostro partito ha scelto un uomo che ci guida e incarna il meglio che questo paese ha da offrire. Ora, permettimi di essere chiaro. E in tutto il paese, le comunità di fede sponsorizzano programmi di assistenza diurna, costruiscono centri per anziani e, in molti altri modi, prendono parte al progetto di rinnovamento americano. Da Willow Creek alla “chiesa emergente”, dalla Southern Baptist Convention alla National Association of Evangelicals, la gente si sta rendendo conto che le quattro mura della chiesa sono troppo piccole per un grande Dio. Dio sta ancora parlando. Cambiamento significa un codice fiscale che non ricompensa i lobbisti che lo hanno scritto, ma i lavoratori americani e le piccole imprese che lo meritano. Negare questo fatto è infondato, ignorante e odioso.

Partecipiamo a una politica di cinismo o partecipiamo a una politica di speranza? Il presidente ha posto il veto a un piano simile, ma non ha l’ultima parola, e continueremo a farlo, fino a quando non porteremo a termine questa guerra. Dio sta ancora parlando. Ma viene anche dalla mia storia americana. Per quanto riguarda l’istruzione, amplieremo i programmi di scambio e aumenteremo le borse di studio, come quella che ha portato mio padre in America, incoraggiando nel contempo più americani a studiare nelle comunità musulmane.

Il Regolamento delle Società (Modello di Statuto) 2008 (SI 2008/3229) è lo statuto societario predefinito per le società a responsabilità limitata di diritto societario britannico. Gli Articoli Modello si applicano a una società a responsabilità limitata se non registra i propri articoli o, se li registra, si applicano nella misura in cui non sono modificati dagli Articoli della società. [1]

I nuovi Model Model entrarono in vigore il 1 ° ottobre 2009 e sostituirono il vecchio Companies Act 1985 Table A Articles. Non esistono modelli per società illimitate in quanto questi tipi di società sono relativamente rari e hanno spesso esigenze molto specifiche che non giustificano un approccio standardizzato [2]. Gli articoli modello non riguardano le società costituite prima del 1 ° ottobre 2009 a meno che non decidano di adottarle.