Il Senato conferma i candidati giudiziari

Il senato ha confermato all’unanimità quattro delle 38 candidature giudiziarie in sospeso giovedì sera, il primo dei candidati giudiziari del presidente Barack Obama ad essere approvato da settembre.

I candidati – Catherine Eagles, Kimberly Mueller, John Gibney e James Bredar – sono i più lunghi candidati in tribunale distrettuale in ritardo, che sono stati dichiarati all’unanimità dalla commissione giudiziaria. Le candidature per Eagles, Mueller e Gibney sono state inviate a pieno titolo al Senato a maggio e Bredar è stato dichiarato fuori dal comitato a giugno.

La Casa Bianca ha salutato le conferme ma ha detto che il Senato deve continuare ad agire.

“Siamo lieti che questi quattro candidati siano stati confermati, ma sollecito il Senato ad agire sui 34 candidati che rimangono sul calendario – in particolare i 19 che riempirebbero le emergenze giudiziarie”, ha detto il portavoce Josh Earnest.

Regan Lachapelle, un portavoce del leader della maggioranza al Senato, Harry Reid, ha dichiarato che le quattro conferme di giovedì sono “solo un inizio” per cancellare l’arretrato durante questa sessione.

“Stiamo ancora lavorando sulla lista e siamo impegnati a confermare quanti più giudici possiamo”, ha detto Lachapelle. “Li prenderemo quando potremo averli.”

Questa settimana, il leader di Reid e delle minoranze, Mitch McConnell, ha negoziato un accordo che potrebbe potenzialmente spezzare il collo di bottiglia dei candidati “incontrollati” di corte federali di Obama durante la sessione legislativa in preda al naufragio. Questi includevano la maggior parte dei candidati che erano stati segnalati dalla Commissione giudiziaria con voti unanimi prima delle elezioni di novembre.

Tuttavia, ci sono una manciata di candidati alla corte del circuito – le cui nomine sono più rare e tipicamente ricevono un maggiore controllo – ancora in attesa di voti al piano del Senato, sebbene fossero stati nominati fin dal novembre 2009.

Il presidente del comitato giudiziario del Senato Patrick Leahy ha elogiato le conferme e ha chiesto che venga confermato più da parte dei distretti che affrontano le emergenze giudiziarie, compresi i posti vacanti e gli arretrati, in tutto il paese.

“Queste conferme sono attese da tempo”, ha detto Leahy. “Per mesi, queste nomine sono languite davanti al Senato, senza spiegazioni e senza motivo. Spero che queste siano le prime di molte conferme del Senato prima di aggiornare. ”

I legislatori del GOP hanno contrassegnato altri tre candidati, tra cui il professore di diritto californiano Goodwin Liu, come troppo liberale e inesperto per essere parcellizzati con il resto dei candidati non controversi giudiziari stabiliti per la conferma del Senato.

“Siamo lieti che questi quattro candidati siano stati confermati, ma sollecito il Senato a intervenire sui 34 candidati che rimangono sul calendario – in particolare i 19 che riempirebbero le emergenze giudiziarie”.

Related Posts