Elezioni presidenziali 2016

Quest’anno, in queste elezioni, siamo chiamati a riaffermare i nostri valori e i nostri impegni, a tenerli contro una dura realtà e vedere come stiamo misurando, l’eredità dei nostri antenati e la promessa delle generazioni future. Non posso più rinnegarlo di quanto possa fare mia nonna bianca – una donna che mi ha aiutato ad allevarmi, una donna che ha sacrificato ancora e ancora per me, una donna che mi ama tanto quanto ama qualsiasi cosa in questo mondo, ma una donna che una volta confessò la sua paura di uomini di colore che passarono accanto a lei per la strada, e che in più di un’occasione ha pronunciato stereotipi razziali o etnici che mi hanno fatto rabbrividire. Ma la mia storia personale non è così unica. Questo è nell’interesse di Israele, l’interesse della Palestina, l’interesse dell’America e l’interesse del mondo. Tale impegno è al centro del Trattato e deve essere mantenuto per tutti coloro che lo rispettano pienamente.

Ancora e ancora, l’abbiamo visto fare scelte difficili quando erano disponibili quelle più facili. Ma la verità è che non è tutto ciò che so dell’uomo. Capisco.

Ma sentono, nel profondo delle loro ossa, che con solo un leggero cambiamento di priorità, possiamo fare in modo che ogni bambino in America abbia una buona dose di vita, e che le porte dell’opportunità rimangano aperte a tutti. Faremmo lo stesso errore fatto dal Reverendo Wright nei suoi sermoni offensivi sull’America – per semplificare e stereotipare e amplificare il negativo al punto che distorce la realtà. Cerchiamo di essere il custode di nostro fratello, ci dice la Scrittura. Ricostruirò le nostre forze armate per affrontare i conflitti futuri. Più di sette anni fa, gli Stati Uniti perseguirono al Qaeda e i talebani con ampio sostegno internazionale. Internet e la televisione possono portare conoscenza e informazione, ma anche sessualità offensiva e violenza insensata.

Molti di voi hanno perso la casa e altri ancora stanno osservando il crollo dei valori della propria casa. So che ci sono differenze nel matrimonio tra persone dello stesso sesso, ma sicuramente possiamo essere d’accordo che i nostri fratelli e sorelle gay e lesbiche meritano di visitare la persona che amano in ospedale e di vivere una vita libera dalla discriminazione. Gli uomini e le donne che si sono riuniti lì potrebbero aver sentito molte cose. Domani visiterò Buchenwald, che faceva parte di una rete di campi in cui gli ebrei furono ridotti in schiavitù, torturati, fucilati e gassati a morte dal Terzo Reich. So che ci sono state controversie sulla promozione della democrazia negli ultimi anni e gran parte di questa controversia è legata alla guerra in Iraq.

L’ho mai sentito fare commenti che potrebbero essere considerati controversi mentre sedevo in chiesa? Sì. Quando una nuova influenza infetta un essere umano, tutti sono a rischio.

Adoriamo un Dio fantastico negli Stati blu, e non ci piacciono gli agenti federali che cercano nelle nostre biblioteche negli Stati rossi. Mi sono sottomesso alla sua volontà e mi sono dedicato a scoprire la sua verità e ad attuare le sue opere. So che ci sono differenze nel matrimonio tra persone dello stesso sesso, ma sicuramente possiamo essere d’accordo che i nostri fratelli e sorelle gay e lesbiche meritano di visitare la persona che amano in ospedale e di vivere una vita libera dalla discriminazione. Lo vediamo nella storia di Andalusia e Cordoba durante l’Inquisizione

Il Senato conferma i candidati giudiziari

Il senato ha confermato all’unanimità quattro delle 38 candidature giudiziarie in sospeso giovedì sera, il primo dei candidati giudiziari del presidente Barack Obama ad essere approvato da settembre.

I candidati – Catherine Eagles, Kimberly Mueller, John Gibney e James Bredar – sono i più lunghi candidati in tribunale distrettuale in ritardo, che sono stati dichiarati all’unanimità dalla commissione giudiziaria. Le candidature per Eagles, Mueller e Gibney sono state inviate a pieno titolo al Senato a maggio e Bredar è stato dichiarato fuori dal comitato a giugno.

La Casa Bianca ha salutato le conferme ma ha detto che il Senato deve continuare ad agire.

“Siamo lieti che questi quattro candidati siano stati confermati, ma sollecito il Senato ad agire sui 34 candidati che rimangono sul calendario – in particolare i 19 che riempirebbero le emergenze giudiziarie”, ha detto il portavoce Josh Earnest.

Regan Lachapelle, un portavoce del leader della maggioranza al Senato, Harry Reid, ha dichiarato che le quattro conferme di giovedì sono “solo un inizio” per cancellare l’arretrato durante questa sessione.

“Stiamo ancora lavorando sulla lista e siamo impegnati a confermare quanti più giudici possiamo”, ha detto Lachapelle. “Li prenderemo quando potremo averli.”

Questa settimana, il leader di Reid e delle minoranze, Mitch McConnell, ha negoziato un accordo che potrebbe potenzialmente spezzare il collo di bottiglia dei candidati “incontrollati” di corte federali di Obama durante la sessione legislativa in preda al naufragio. Questi includevano la maggior parte dei candidati che erano stati segnalati dalla Commissione giudiziaria con voti unanimi prima delle elezioni di novembre.

Tuttavia, ci sono una manciata di candidati alla corte del circuito – le cui nomine sono più rare e tipicamente ricevono un maggiore controllo – ancora in attesa di voti al piano del Senato, sebbene fossero stati nominati fin dal novembre 2009.

Il presidente del comitato giudiziario del Senato Patrick Leahy ha elogiato le conferme e ha chiesto che venga confermato più da parte dei distretti che affrontano le emergenze giudiziarie, compresi i posti vacanti e gli arretrati, in tutto il paese.

“Queste conferme sono attese da tempo”, ha detto Leahy. “Per mesi, queste nomine sono languite davanti al Senato, senza spiegazioni e senza motivo. Spero che queste siano le prime di molte conferme del Senato prima di aggiornare. ”

I legislatori del GOP hanno contrassegnato altri tre candidati, tra cui il professore di diritto californiano Goodwin Liu, come troppo liberale e inesperto per essere parcellizzati con il resto dei candidati non controversi giudiziari stabiliti per la conferma del Senato.

“Siamo lieti che questi quattro candidati siano stati confermati, ma sollecito il Senato a intervenire sui 34 candidati che rimangono sul calendario – in particolare i 19 che riempirebbero le emergenze giudiziarie”.

Riduzione del rischio mediante la divulgazione di donazioni politiche

In politica, spesso paga essere in anticipo rispetto alla curva. Ciò vale anche per il governo societario, ancor più quando la politica entra nell’equazione.

Piccolo numero di grandi corporazioni della nazione hanno volontariamente accettato di riportare la loro quota di spese associative commerciali che vanno a finanziare attività politiche. Insieme, queste parole sono un chi è chi nel microcosmo dell’America aziendale. In tal modo, questa avanguardia aziendale ha ceduto alle pressioni dei gruppi di attivisti degli azionisti che li hanno presi come privilegiati per una maggiore responsabilità e trasparenza.

Ma questa tendenza riflette anche l’alterato clima politico a Washington – un clima personificato dal deputato Barney Frank, D-Mass., Il presidente liberale del Comitato dei servizi finanziari della Camera e un sostenitore di quella che chiama “democrazia degli azionisti”.

“Alcune aziende lo capiscono, altre no”, ha detto Bruce Freed, co-direttore del Center for Political Accountability, con sede a Washington, un gruppo di difesa degli azionisti senza scopo di lucro e apartitico che sta svolgendo un ruolo chiave dietro le quinte in orchestrando la recente serie di rivelazioni volontarie. “Quelli che non capiscono”, ha aggiunto, “sono diretti a un voto per procura (azionista)”.

I sostenitori dei veterani colpiscono la collina

Un gruppo che difende i diritti dei veterani dell’Iraq e dell’Afghanistan è sulla collina questa settimana per fare pressioni sui legislatori su questioni che vanno dalla cura della disabilità agli alti tassi di disoccupazione.

Iraq e Afghanistan Veterans of America, la più grande organizzazione per i veterani delle guerre, ospiterà una serie di eventi come parte della loro campagna Storm the Hill questa settimana, culminata nella pubblicazione di giovedì del loro programma legislativo per il 2010.

Tra le priorità principali figurano il miglioramento del sistema di trattamento delle richieste di risarcimento per i veterani disabili, l’eliminazione dell’epidemia di suicidi tra i membri dei servizi e il miglioramento dei servizi sanitari del Dipartimento per gli affari dei veterani per le donne.

Questo è il quinto viaggio annuale per il gruppo, che è stato fondato nel 2004. A partire da lunedì, i veterani formeranno squadre chiamate per l’alfabeto militare – Alpha, Bravo, Charlie, ecc. – e incontreranno più di 100 legislatori per discutere dei loro problemi.

Originariamente i veterani avrebbero dovuto incontrare il rappresentante John Murtha (D-Pa.), Un veterano della guerra del Vietnam, morto lunedì.